lunedì 10 novembre 2008

La mia verza alla berlinese

Questa ricetta nasce dall'amore per la verdura e dalla voglia di provarla 'in tutte le salse'
:-DGli ingredienti magici: - pancetta - olio evo - verza - dado per brodo.
Per il purè di patate: - patate - latte - 2 uova - noce moscata sale e pepe. Sac à poche e burro per guarnire.
Far lessare le patate (salarle) , far bollire la verza tagliata grossolanamente (salare in acqua), soffriggere la pancetta tagliata a dadini, far sciogliere il dado nell'acqua. Spostare la verza scolata e la pancetta in una casseruola nella quale aggiungeremo il brodo. Lasciar sobbollire.

Imburrare una pirofila e sistemarvi la verza così preparata. In un altro pentolino portare a bollore del latte con la noce moscata, un pizzico di sale e due uova.Unire le patate ridotte a purea alla salsa ed amalgamare fino a far rapprendere. Guarnire con il purè a ciufetti, aiutandosi con il sac à poche. Imburrare una pirofila e versarvi sopra la verza così preparata. Gratinare in forno preriscaldato a 190°C per 10'... finchè non si saranno colorati i ciuffetti.
Una portata completa davvero nutriente e gustosa!!!







7 commenti:

  1. Ciao carissima...
    facile, mandami se vuoi uno slogan..e lo aggiungo alla lista "cartacea" .
    poi vedrai il tuo blog apparire a lato nell' elenco con foto dei blog!
    Intanto se vuoi preleva pure il nostro banner..Io stasera aggiorno il tutto.

    Grazie
    Laura

    RispondiElimina
  2. Ciao carissima e benvenuta!
    ti ho inserita nel nostro elenco..se vuioi preleva il nostro banner ed esponilo nella tua home page!

    Continua a seguirci...

    Laura

    RispondiElimina
  3. Che bella, o giusto una bella verza la provo stasera ciao

    RispondiElimina
  4. Passa da me c'è un premio per te!

    RispondiElimina
  5. Ciao........... quando puoi passa da me ce un premio ke ti aspetta

    RispondiElimina
  6. Che bella ricetta. Ho verze a gogo.
    grazie mille.

    RispondiElimina
  7. Ciao dove sei finita, tutto bene?? Ho pubblicato la ricetta dei tuoi dolcetti al cocco, naturalmente ho citato la fonte....a presto...spero!

    RispondiElimina