sabato 4 gennaio 2014

Carbone della Befana

Credevate di aver finito di pastrocchiare con i dolci di Natale? Resta l'ultima sforzo con la Befana che tutte le feste porta via. 
Un altro sfizio fatto in casa per sorprendere i nostri marmocchi, dolci che siano sono pur sempre le nostre adorabili canaglie. Carbone di zucchero colorato allora, meglio di quello vero che un tempo si portava ai bimbi cattivi ;-)
La ricetta è quella di Giallo Zafferano (ho apportato alcune modifiche sul procedimento); mi sono divertita con i colori celeste, arancio e nero. 




Ingredienti:

per lo sciroppo

  • 300 gr di zucchero semolato
  • acqua quanto basta a ricoprire lo zucchero

per la glassa colorata
  • 1 albume
  • 100 gr di zucchero a velo
  • 200 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaio di alcool
  • colorante alimentare gel (celeste, arancione)
  • carbone vegetale in polvere

Per prima cosa ho messo a montare l'albume nella planetaria (non deve essere freddo). Questa operazione richiederà circa mezz'ora, così nel frattempo potremo dedicarci a frullare lo zucchero a velo.
Potremo accendere anche una pentola d'acciaio abbastanza larga in cui metteremo lo zucchero ricoperto di acqua qb.



Prima che bolli abbiamo ancora tempo per imburrare uno stampo da plumcake in cui verseremo in seguito il composto.
Dopo una decina di minuti inizieremo a prendercene cura con una frusta affinché non si attacchi.


Nel frattempo il nostro albume sarà montato e aggiungeremo lo zucchero semolato continuando con la planetaria per far amalgamare e poi ancora lo zucchero a velo, l'alcool e il colorante gel.




Ce ne vorrà davvero poco di colorante, ho appena sporcato il cucchiaino. 


Mischiamo bene per far uniformare il colore alla glassa.





Ed ecco che a questo punto dovremo correre ai fornelli dal nostro sciroppo di zucchero che inizierà a cambiare colore, diventerà giallino. Per essere sicura ho usato il mio termostato e ho atteso i 140°C.



A questo punto verseremo la glassa colorata e gireremo finché non la vedremo gonfiarsi e quindi aumentare di volume.


Spegnere la fiamma e versare il composto nello stampo da plumcake facendo attenzione a non scottarsi!


Mettiamo ora a raffreddare. Io l'ho messo fuori al balcone con sopra una retina metallica di quelle para schizzi. Basterà un'ora e sarà già pronto!



Rigirate su di un tagliere e procedete a tagliare. Io ho adoperato un taglia torrone. 




Ed ora riponete i vostri pezzetti di carbone in un sacchetto per alimenti. 


Che soddisfazioni averli fatti da sola! Provateci anche voi, sono buonissimi e non sono duri come il carbone comprato, si lasciano sgranocchiare volentieri. 

Consiglio mammaloris: Essendo la prima volta potrete provare con un solo colore. Basterà questo pomeriggio e in serata le vostre calze saranno pronte ;-)


Buona Befana a tutte ;-) per me è un complimento, in fondo la Befana è buona e porta cosa dolci ai nostri bimbi. 

1 commento:

  1. Ottimo risultato...mi sa che glielo faccio trovare anche io :-)))

    RispondiElimina